Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra pagina con l'informativa cookie completa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

%PM, %17 %863 %2018 %19:%Feb

MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

DENUNCIA ANNUALE DEI RIFIUTI PRODOTTI E SMALTITI NEL CORSO DELL’ANNO 2017 - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD)

Entro il 30 Aprile 2018 deve essere presentato il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) alla Camera di Commercio, per la denuncia annuale dei rifiuti prodotti e smaltiti nel corso dell’anno 2017.
La modulistica e le modalità per la compilazione e l’invio del Modello unico di dichiarazione ambientale nel 2018 sono definite nel l D.P.C.M. 28 dicembre 2017, pubblicato sul S.O. alla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2017.
Le norme che individuano i soggetti tenuti ad effettuare la comunicazione annuale al catasto dei rifiuti non hanno subito modifiche rispetto al 2017; non vi sono quindi variazioni dell’insieme di imprese ed enti tenuti a presentare il MUD.

In particolare, i soggetti obbligati a presentare la comunicazione sono i seguenti (art. 189, c. 3, D.Lgs. 152/2006)

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti (compresi le imprese e gli enti che trasportano i rifiuti speciali pericolosi che decadono dall’esercizio della loro attività);
  • Commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti:
  • da lavorazioni industriali
  • da lavorazioni artigianali
  • da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, o costituiti da fanghi prodotti
    dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e
    dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi

Si coglie l’occasione per fornire aggiornamenti sul sistema informatico SISTRI: la legge 205/2018 (legge di bilancio) prevede la proroga a fine 2018 del periodo transitorio in cui continuano ad applicarsi  gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonché' le relative sanzioni.
Durante questo periodo non si applicano le sanzioni per mancata o errata tenuta del registro cronologico o della scheda SISTRI .

In sostanza quindi continua ad applicarsi il cd. doppio binario che prevede la tenuta dei registri in modalità cartacea e, per gli obbligati, anche con il sistema informatico.

Per ulteriori informazioni, ci contatti via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 116 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
The best bookmaker in the UK William Hill - whbonus.webs.com William Hill
Bokmakers www.artbetting.net website.
Get free Wordpress Templates - Wordpress - BIGTheme.net